Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted on 18 Apr 2014 |

L’Appello: “Acqua a fontana Cascella”

 Cascella 160414

(Il Mattino – Avellino – del 16/4/2014)

“Diamo acqua a Fontana Cascella” è l’appello lanciato dall’associazione di promozione sociale “amici della bottega delle MANI”, perchè dopo quattordici anni dalla sua realizzazione, “Fontana2000” a Fontanarosa, opera in breccia irpina e pietra di Fontanarosa, cominci per la prima volta a versare acqua. L’opera monumentale realizzata dagli scalpellini fontanarosani, su bozzetto regalato dallo scultore Pietro Cascella, non solo non manda acqua, ma versa in un totale stato di abbandono.

“L’associazione – afferma il suo presidente Mario Pagliaro – ha lanciato un appello perchè si realizzino poche semplici cose: un allaccio alla rete idrica; l’installazione agli ingressi del paese di indicazioni turistiche per segnalare la fontana e la sistemazione nella piazza di un pannello grafico che la racconti al turista. Chiediamo, inoltre, all’amministrazione comunale di dedicare a Cascella la piazza che contiene la sua opera. L’associazione “amici della bottega delle MANI” ha appena chiesto un incontro con il sindaco Flavio Petroccione che si è reso disponibile ad intervenire sulla questione della fontana. “Fondi economici permettendo – dichiara il primo cittadino – ho già discusso con l’Ufficio Tecnico sull’intervento di riqualificazione dell’area in cui si trova la Fontana.”

Numerose le adesioni all’appello da parte di chi opera nel settore della cultura, dell’arte, dell’architettura e dell’artigianato. Tra le varie firme quella di Edoardo Alamaro, architetto e critico d’arte. Segue poi il fotografo giornalista di respiro internazionale Mimmo Torrese che dichiara: “Penso che dare l’acqua a questa fontana, equivalga anche a dare finalmente dignità all’arte contemporanea, spesso bistrattata e derisa dai cultori del manierismo ottocentesco, molto presenti nelle nostre zone.” Tra gli altri sottoscrittori gli artisti Antonio Picardi e Fabio Mingarelli; il docente universitario Salvatore Cozzolino.

A Fontanarosa nel 2000, si volle realizzare una nuova fontana, simbolo del nuovo millennio e segno di una rinnovata vocazione per la lavorazione della pietra. Ne nacque un evento: Fontana 2000. Pietro Cascella, tra i massimi esponenti della scultura italiana contemporanea, già ottantenne, si rese disponibile a visitare Fontanarosa e a scegliere il luogo per la sua opera. Scomparso nel 2008, Cascella non ha mai visto la fontana, una delle sue ultime opere, la seconda delle uniche due realizzate nel meridione.

PI.CA

Related Images: