IO VIVO QUI – paesaggi paralleli – un luogo per tante vite

IO VIVO QUI – paesaggi paralleli – un luogo per tante vite

Era un pomeriggio di fine agosto e volevamo fare solo delle interviste e riprenderle.
Semplici domande per capire i diversi punti di vista di un luogo vissuto da tante vite diverse tra loro ma parallele, come i paesaggi che ognuna di esse percepiva o costruiva. Ma già dall’inizio qualcosa non tornava.
 
A casa, riguardando il “girato”, abbiamo capito cosa: ancora una volta, le “buone intenzioni” avevano lastricato la strada alla retorica. Ognuno degli intervistati, dal più giovane al più anziano, dal più semplice al più strutturato, aveva creduto giusto, per educazione, buon senso, comodità, ospitalità, vezzo, mettere in scena la parte buona di sé e del suo mondo, indossare il vestito della festa e rappresentare la cosa più giusta da far vedere all’ospite che si fosse affacciato, da un video, alla finestra del proprio mondo. Non era esattamente questo che cercavamo. Forse per niente.
 
Il racconto del Paesaggio quale luogo di vita e non come “cartolina ricordo”, era stato il nostro obbiettivo dichiarato pubblicamente. Quindi, non un retro-pensiero, anzi, un pensiero “in avanti”.
 
Così, invece di sommare le parole registrate, cumulare le facce riprese, grazie alle capacità di di Rosario Di Nardo ma anche alla sua passione/pazienza e al suo senso di militanza, abbiamo sommato pezzi di notti invernali a de-costruire il muro della retorica, a ricercare nello stesso materiale quello che ci interessava di più, tutto quanto non era stato detto.
 
Quel che abbiamo trovato è stata una sequenza frenetica di cose da dire, a cui ha dato un ordine il ritmo delle percussioni che Luca Rossi ha voluto regalarci. E’ nato così, IO VIVO QUI – paesaggi paralleli – un luogo per tante vite, un racconto per sguardi, un’osservazione per punti del Paesaggio quale luogo di vite. Diverse tra loro come diverse sono le dita di una mano ma unite come le dita di un pugno (molti) o di una carezza (poche).
 
Mario Pagliaro
(curatore Festival di Paesaggio)